Ultima modifica: 17 ottobre 2018

GIORNATE FAI DI AUTUNNO 2018

GIORNATE FAI D’AUTUNNO

Taranto, domenica 14 Ottobre 2018

Il Gruppo FAI Giovani di Taranto, in sinergia con la Delegazione, quest’anno ha scelto per le giornate del FAI di Autunno un itinerario dal titolo “Il Borgo Umbertino fra mare e spirito”, proponendo la visita di due Istituti di straordinaria importanza culturale per la nostra città: l’Istituto di Ricerca Sulle Acque, più conosciuto dai Tarantini come Istituto Talassografico, e l’Istituto Maria Immacolata con la sua sorprendente cappella dedicata alla Medaglia Miracolosa.

A guidare le visite all’Istituto Talassografico gli Apprendisti Ciceroni delle scuole di Taranto. Protagonisti come ogni anno gli alunni del nostro liceo Ferraris-Quinto Ennio(CLASSE 5DL:  ZOA ALEXIA –D’ARCANTE SARA ,CLASSE 4DL:  CUPPONE ILARIA- PANICO VALERIA,CLASSE 5Ds: BLANDAMURA MARA-LECCE FEDERICA,CLASSE 5Cs: IAIA FEDERICA-PANARELLI ROBERTA,CLASSE 4Cs: DI SERIO FEDERICA-IL PASTORE ROBERTA),dopo una preparazione adeguata curata dagli esperti del C.N.R. e dalle prof.sse Adelaide Pagliarulo e Valeria Monticelli,domenica 14 Ottobre 2018  hanno accompagnato con serietà e competenza gli innumerevoli visitatori intervenuti per l’evento, nei giardini e nel palazzo illustrandone le bellezze .Novità di questa edizione è stata la partecipazione dei biologi del CNR che hanno accolto il pubblico nei laboratori di ricerca

Brevi cenni storci sul Talassografico                                                   
Nel 1914 veniva istituito a Taranto il “Regio Laboratorio Demaniale di Biologia Marina” con compiti di ispettorato tecnico e supporto scientifico alle attività di molluschicoltura. Dallo sviluppo di quell’embrione di Laboratorio, sotto l’incessante opera del suo fondatore, il prof. Attilio Cerruti, nacque in seguito l’Istituto Sperimentale Talassografico, oggi Unità Operativa del CNR. La storia e le vicende del Talassografico si sono intersecate nel corso degli anni con quelle della città, in particolare con quelle che hanno visto l’evoluzione del territorio da una economia un tempo dedita allo sfruttamento delle risorse del mare e delle terra, a quella ora incentrata prevalentemente sulla grande industria. Nonostante tutti gli accadimenti di questi oltre cento anni di storia, il Talassografico ha sempre mantenuta alta la sua voce e il suo valore di Istituzione scientifica al servizio del territorio.

Si ringraziano per la disponibilità il FAI GIOVANI e la DELEGAZIONE  di Taranto, il Responsabile di sede dell’Istituto Talassografico dott.re Giovanni Fanelli e tutti i biologi del CNR.




Link vai su