Ultima modifica: 7 ottobre 2018
IISS Galileo Ferraris Taranto > Il meglio dei nostri Licei > Scientifico-Base > VIAGGIO PREMIO AI LABORATORI DEL GRAN SASSO PER QUATTRO STUDENTI DEL LICEO “FERRARIS”

VIAGGIO PREMIO AI LABORATORI DEL GRAN SASSO PER QUATTRO STUDENTI DEL LICEO “FERRARIS”

Venerdì 5 ottobre presso il rettorato del GSSIGran Sasso Science Institute – si è svolta la cerimonia di consegna del Premio Asimov 2018 per l’editoria scientifica divulgativa e l’incontro con gli autori da parte degli studenti risultati vincitori delle migliori recensioni. Quest’anno le opere vincitrici, ex aequo, sono state “La tempesta in un bicchiere: Fisica della vita quotidiana” di Helen Czerski (Bollati Boringhieri) e “Le due teste del tiranno. Metodi matematici per la libertà” di Marco Malvaldi (Rizzoli)

Alla cerimonia hanno partecipato ben quattro studenti del Liceo “Ferraris” di Taranto, Lorenzo Musmeci (5AL), Francesco Giannotta, Isabella Malerba e Flavia Mastrangelo (5A). Lorenzo MUSMECI e Isabella MALERBA sono risultati vincitori per le recensioni de “La tempesta in un bicchiere: Fisica della vita quotidiana” di Helen Czerski, Francesco GIANNOTTA per la recensione de “La bottega dello scienziato. Introduzione al metodo scientifico” di Alessandro Della Corte e Lucio Russo, mentre Flavia MASTRANGELO per la recensione di “Fisica per la pace. Tra scienza e impegno civile” di Pietro Greco.

Il premio è consistito nel viaggio a L’Aquila per presenziare alla cerimonia e nella visita ai LNGSLaboratori Nazionali del Gran Sasso – nelle giornate di venerdì 5 e sabato 6 ottobre. Gli eccellenti studenti, insieme agli altri vincitori provenienti da Abruzzo, Calabria, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria hanno potuto vivere un’esperienza di condivisione e approfondimento con gli autori dei libri vincitori e visitare il più grande laboratorio sotterraneo al mondo dedicato allo studio delle astroparticelle. Scendendo a 1400 metri di profondità sotto il massiccio del Gran Sasso, hanno potuto osservare da vicino i laboratori in cui vengono studiati eventi rari che riguardano particelle che interagiscono pochissimo con la materia. I LNGS sono un grande centro internazionale di ricerca che attrae cervelli da tutto il mondo. Attualmente sono circa 950 i ricercatori provenienti da 29 Paesi che lavorano ai 15 esperimenti attivi o in via di realizzazione. Per un giorno gli allievi sono stati a stretto contatto con il mondo della ricerca e hanno potuto dialogare con i ricercatori presenti in sede, respirando vera aria di scienza.




Link vai su